Motivi #MadeOnMe Experience

Un po’ non ci credevo che il primo aprile sarei andata a Milano per girare il video manifesto di Motivi Made On Me; mi sembrava un grande scherzo, un grande pesce d’aprile.

Invece la mia faccia e la mia voce sono proprio in quel video, affiancate da altre facce e voci di ragazze splendide e uniche.

Mi è piaciuto aver preso parte a questo progetto molto importante perché ho avuto la possibilità di misurarmi in qualcosa di completamente nuovo che fosse però cucito su di me e la mia personalità.

Anch’io molte volte mi sono sentita come “la sfigata di turno” che un bel giorno, quando si sveglia, decide di essere un cesso e se ne va avanti così per tutta la giornata finché non riesce a trovare una valida valvola di sfogo per dimenticarsene.

Anch’io mi sono sentita una grassona cicciona con il sedere più grande di quello di Kim Kardashian perché un paio di pantaloni non riusciva ad andar su.

Anch’io mi sono sentita talmente stanca e svogliata da non desiderare altro che indossare una tuta per uscire piuttosto che mettermi in tiro come se dovessi andare alla fashion week.

Anch’io mi sono sentita un po’ inadeguata e fuori posto e come me, almeno altre mille e mille donne.

In questi momenti non vorremmo far altro che rimanere sul divano con felpone e coperta a grattarci passivamente la pancia guardando Bridget Jones per l’ottava volta e mezza.

Rimarremmo volentieri a dormire per venticinque ore filate e, sicuramente, saremmo acide come limoni con chiunque.

La verità è che così non ci si comporta.

Può sembrare strano, ma non è un mistero, ognuna di noi conserva fuori e dentro di sè una bellezza che neanche sa di possedere.

Magari questo video può non cambiarvi la vita, e sicuramente non sarà la classificazione delle forme della donna a farvi di punto in bianco credere miracolosamente in voi stesse, però forse potrebbe farvi riflettere un po’ andando al di lá di quelli che sono solo futili particolari.

Il consiglio è quello di concentrarvi sulle parole, sul messaggio carico di positività che si vuole trasmettere.

La vostra visione non cambierà subito, o non cambierà affatto ma, spero, vi faccia vedere quello che è il rapporto con i vestiti, ma soprattutto con voi stesse, in maniera leggermente diversa.

Io sono io, sono come sono.

Sono come vorrei essere?

 

Baci baci,

Alessiarux.

 

P.s. A quelle che ritengono abbia detto una marea di fesserie perché credono in loro stesse e stanno bene così, dico già questo: vi ammiro tanto.

VIDEO MANIFESTO

  

  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...