Come sopravvivere alla palestra: diario e consigli di una disperata

Inspiration via Pinterest.com

Forse non ne ho mai parlato apertamente prima d’ora ma unicamente attraverso piccoli flash su snapchat o instagram stories. 

Ho deciso di raccontare apertamente la mia esperienza un po’ per infondermi coraggio e un po’ per conoscere le vostre storie. 

Da fine marzo mi sono messa a dieta.

Non una dieta selfmade, non assurde imposizioni provenienti da me stessa ma una dieta seria, fornita da un medico specializzato e più simile a una serie di regole alimentari piuttosto che a una dieta vera a propria. 

I motivi? Tantissimi e tutti diversi ma molto validi e tutti accomunati dalla voglia di migliorarmi sotto vari punti di vista. 

ll fattore estetico c’entra, ma in parte, perché oltre a questo volevo sentirmi fisicamente bene, più leggera, più sana e, alla fine di tutto, riuscire a infilarmi quel paio di jeans di Zara che tante volte avevo visto sul sito web durante i momenti morti. 

L’inizio di tutto parte da una specie di esasperazione che mi ha portato a non vedermi bene e a non sentirmi bene. 

Ora mi sento meglio e mi vedo meglio. 

Dopo svariati mesi di dieta seguita meticolosamente, ma non troppo, ho deciso, dopo l’estate, che sarebbe stato necessario anche decidere di iscriversi in palestra.

Non ho un animo molto sportivo, anzi, sono una persona a cui piacciono le comodità e che odia sudare come un maiale movendosi all’impazzata ma il mio metabolismo va svegliato e questo non accade sicuramente se passo la maggior parte del mio tempo seduta su una sedia. 

Le ho provate tutte, o quasi, perché quando decido di fare movimento sono solita seguire una serie di erronee regole imposte da me stessa secondo le quali “mi muovo solo se faccio un corso divertente”. 

Sbagliato! Il corso divertente non è tutto perché prima o poi, se non siamo animati da grandi intenti, finiremmo ugualmente per abbandonare o metterci meno serietà. 

Ecco perchè ho deciso di stilare una lista di escamotage per farsi piacere la palestra e per onorare l’impegno preso. 

1. Scegliere una palestra vicino casa

Sapere di non dover fare chilometri e chilometri per raggiungere la palestra è già un enorme punto di partenza favorevole.

Perché lo evidenzio? Perché prima frequentavo una palestra ottima ma abbastanza lontana da casa mia e il tutto mi occupava più del tempo necessario, cosa che non mi potevo assolutamente permettere. Adesso, con una palestra più vicina, ma ugualmente buona, la voglia di andarci è “leggermente” di più. 

2. Cercare di iscriversi con un’amica (o più)

L’unione fa la forza, lo dico sempre e ne sono fermamente convinta. Quando andavo in palestra da sola, trovavo mille scuse per non andarci, le più banali, che mi portavano a stare beatamente in casa a fare altro e a trascurare l’impegno che mi ero presa. 

Parlate con un’amica che abbia indicativamente i vostri stessi orari ed esigenze e andate in palestra insieme perché il dovere verrà trasformato in piacere e soprattutto non ci saranno scuse che tengano, perché in un certo modo non dovrete giustificare la vostra voglia di non fare nulla solo a voi stessi, ma anche a qualcun altro. 

Può sembrare una cavolata ma è un grande espediente psicologico. 

3. Comprate qualche capo carino per fare sport

Anche questa può sembrare una cavolata ma è come quando si andava a scuola, con penne e quaderni nuovi eri più invogliato a fare i compiti e questo vale anche per la palestra.

Un reggiseno sportivo, una maglietta colorata e traspirante, un paio di leggins stampati o quei bellissimi e morbidi asciugamani in microfibra. Comprate qualche pezzo feticcio e sfoggiatelo in palestra. (Ogni scusa è buona per fare shopping)

4. Ponetevi un obiettivo

Dimagrire, tonificare, rassodare, allenarsi. Ponetevi un obiettivo e perseguitelo. Magari tenendo una specie di “diario di bordo” o scattando le famose foto del prima e dopo per tenere d’occhio i vostri miglioramenti. Ogni cosa sarà utile per perseguire il vostro obiettivo. 

5. Divertitevi

Non vedetelo come un dovere altrimenti sarà destinato a finire nel dimenticatoio come tutte le cose iniziate per forza. Pensatela più come un’attività utile per migliorare voi stesse, come una prova da superare. 

Sto cercando io stessa, in primis, di seguire questi consigli perché quando si tratta di palestra sono mentalmente debole e ho bisogno di qualche trucchetto per cercare di andare avanti. 

Alzi la mano chi è come me o alzi la mano chi pensa abbia detto una marea di fesserie. 

Sono aperta a tutto!

Baci baci

Alessiarux

________________________________

English Translation Written By Simona Balzano

A guide to Gym – survival

I probably never said anything clearly about this before now: just some flashes of my gym life on snapchat or instagram stories. 

I decided to tell you about my experience open heartedly, maybe to gain some strength and to know more about your experiences. 

I have been on a diet since the end of march. Not a self made diet, not some crazy obligations that I set for myself, a Proper Diet, with the help of a qualified doctor and closer to something like a series of dietary rules than to a usual diet. 

My reasons? Loads and all different but all really valid and all associated to my will to be the best version of myself I can be.
 A cosmetic purpose, yes, but not just for that, because besides that I wanted to feel better physically, lighter, healthier and of course I wanted to be able to fit in those Zara jeans that I often noticed on the website. 

It all started with some kind of exasperation that brought me to not feeling good with myself and not feeling at ease with my reflection. 

Now I do feel better and I’m ok when I look at myself in the mirror. 

After several months on a strict (but not that strict) diet, I established that, after summer, it would have been essential getting a gym membership. 

I’m not the active type, nonetheless, I really like comfort and I hate sweating like a pig exercising like crazy, but I need to rouse my metabolism and it won’t happen if I spend most of my time glued to the sofa. 

I tried everything, or almost everything, because when I say that I will start exercising I am used to set my own wrong rules like: “I will do that only if the class is fun”. 

Wrong! The fun gym class is not the most important thing because sooner or later, if we haven’t got good intentions, we would throw the towel anyway and stop being serious about it. 

That’s why I chose to list some hacks in order to help ourselves enjoying the gym and to help us keeping up with our original good intentions. 

1. Choose a gym close by. 

Knowing that you don’t have to get that far just to go to the gym is already a really good start. 

Why that? Because years ago I went to a good gym but really far from home and this thing made me waste most of my time, something that I really couldn’t relate to. Now, going to a gym closer to my place, and equally good, I want to go there more than I did before. 

2. Try to get a friend (or more than one) to do that with you  

Together is better, I always say that and I’m sure about that. When I went to the gym all by myself I made up lots of excuses not to go, the stupidest ones, that got me to just spend my time at home doing something else and forgetting the commitment I made. 

Talk with a friend that has kind of the same time table that you have and go to the gym together because then the duty will be a pleasure and there won’t be excuses, because then you’ll have to explain that to someone else. 

It can seem stupid but is a really good psychological trigger. 

3. Buy some nice sportswear clothes. 

This could also seem stupid but it’s just like buying new stationery for school and getting so pumped up because you have new fancy exercise books and pens. 

A cool sports bra, a nice colorful t shirt, some printed leggings or those beautiful gym microfiber towels. (Everybody loves shopping)

4. Set some goals 

Getting thinner, getting in shape , firming up, exercising. Just set a goal and pursue that. Maybe with some “Goals diary” or taking pictures of the before and after to keep up with your improvements. Anything could be helpful.  

5. Have fun

Don’t think about it as something you have to do, or else it will be forgotten. Think about that as something to improve yourself, as a target to be met.  

I am myself trying to follow these good advices because when it is about gym matters I am always mentally weak and I need some hacks. 

Raise your hand if you feel me or raise your hand if you think I’m completely wrong! I’m open to any kind of advice!

Xx

Alessiarux


One Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...