MINI GUIDA DI VIAGGIO PER MADRID: COSA VISITARE E COSA MANGIARE

Non ero mai stata in Spagna e il mio volerla visitare è stato dettato principalmente da uno scopo ludico e sentimentale: il mio migliore amico che vive e studia lì.

Ormai nel dicembre 2016, io e la mia migliore amica avevamo acquistato il biglietto aereo per riunire il trio e un po’ di giri culturali alla scoperta di Madrid sono stati obbligatori e doverosi.

Complici delle guide d’eccezione, ho visitato una delle città più belle e poliedriche mai viste prima, così ricca di storia, arte, divertimento e cibo che annoiarsi diventa quasi impossibile.

Il mio intento è ripercorrere insieme a voi le cose che ho visto sperando che possano tornare utili a chi decide di visitare Madrid per la prima volta.

Partiamo dalla cosa più semplice: il clima! Essendoci stata a febbraio, il clima è stato inclemente e imprevedibile, mi sono ritrovata sotto la pioggia quasi tutti e tre i giorni, ma questo non mi ha impedito di girare liberamente con la complicità dell’efficientissima metropolitana, veloce, puntuale e semplicissima da usare.

Una delle fermate più grandi, nella quale confluiscono gran parte delle linee è Sol, situata a Puerta Del Sol, dove è possibile ammirare anche il simbolo di Madrid, l’orso rampante che si tende verso l’albero del corbezzolo che sta a simboleggiare la risoluzione della Giunta di Curas e Beneficiarios dopo la questione sul controllo dei pascoli e alberi in terra madrilena.

Processed with VSCO with a6 preset
L’orso rampante in Puerta Del Sol

Da Sol è facile raggiungere quasi tutto sia a piedi che con metropolitana, è stato facile anche per me che sono una persona comoda da taxi.

Chi ama l’arte e la  cultura non può assolutamente perdersi i musei Del Prado, Thyssen e Reina Sofia.

Il museo del Prado conserva moltissime opere inestimabili ed è gratuito dopo le ore 18:00 dal lunedì al sabato, invece la domenica dalle 17:00 alle 19:00.

Il Reina Sofia, vicino alla stazione ferroviaria, vanta l’enorme Guernica di Picasso, con tante foto delle fasi di studio e realizzazione della stessa. Vietato fotografarla!

Processed with VSCO with ke1 preset
Vista dall’ascensore panoramico del Reina Sofia

Oltre a Picasso, anche Dalì e mostre fotografiche. L’entrata è gratuita quasi tutto il giorno della domenica, dalle 13.30 alle 19.00 e invece il lunedì, mercoledì e sabato dalle 19:00 alle 21:00.

Processed with VSCO with ke1 preset
“Il grande masturbatore” di Salvador Dalì

Il museo Thyssen che dispone di grandi artisti come Van Gogh, Modigliani, Mondrian, Goya e chi più ne ha, più ne metta, è enorme ed è visitabile gratuitamente il lunedì dalle 12:00 alle 16:00.

Processed with VSCO with a8 preset
Mondrian al museo Thyssen

Visto solo da fuori ma possibile anche la visita all’interno, è il palazzo reale di Madrid, ancora residenza ufficiale ma non privata del re di Spagna e luogo nel quale vengono organizzate tutte le cerimonie di Stato e ufficiali.

Processed with VSCO with a6 preset
Palazzo Reale Di Madrid

Vicinissimo al Museo Del Prado è il Parque del Retiro, del quale non ho potuto godere appieno tutte le numerose sfaccettature a causa della pioggia battente.

Il parco si estende per 118 ettari e al suo intenro vi sono numerosi edifici e monumenti importantissimi.

Processed with VSCO with m5 preset
Parque Del Retiro

Un altro luogo di enorme bellezza e di grande interesse è il tempio di Debod, situato vicino a Plaza De Espana, consiglio di visitarlo sul tardi perché è sempre scenario di splendidi tramonti.

Processed with VSCO with c6 preset
Tempio di Debod al tramonto

Si tratta di un tempio egizio donato dall’Egitto stesso alla Spagna come ringraziamento per l’aiuto durante l’appello internazionale dell’Unesco per salvare i templi della Nubia in pericolo a causa della costruzione della diga di Assuan.

Luogo caratteristico e di grande impatto visivo a causa del suo colore è la rossa Plaza Mayor, dalla quale è possibile raggiungere diverse parti centrali di Madrid grazie a numerose stradine che partono dalla stessa e vicina al quartiere della Latina, ricco di ristoranti, locali carinissimi, tantissima street art e negozietti tipici.

Processed with VSCO with a6 preset
Plaza Mayor

Madrid, però, non è solo cultura ma anche tanto shopping, un’enorme varietà di negozi sulla Gran Via e in Calle Fuencarral, traversa di Gran Via.

Grandi catene, negozi indipendenti, botteghe tipiche e souvenir, senza dimenticare, per gli appassionati di calcio, l’Official Store del Real Madrid; in questa città ce n’è veramente per tutti i gusti.

È stato un vero peccato avere con me solo e unicamente il bagaglio a mano perché avrei comprato veramente di tutto per quanta scelta c’era e per quanto mani bucate sono.

Processed with VSCO with a6 preset
Gran Via

Per quanto riguarda il cibo, anche qui si apre un capitolo a parte e molto vasto. La  cucina madrilena non è per tutti, è molto pesante ma gustosa, saporita e speziata.

Largo uso di salse e salsine, tra cui la famosa salsa aioli a base di aglio, olio d’oliva e limone, accompagna gran parte dei piatti tipici, io l’ho mangiata insieme a un’ottima frittura di calamari.

Imperdibile come street food è il boccadillo con jamon iberico, un semplicissimo panino con prosciutto crudo iberico, molto pregiato e anche abbastanza costoso; è stato il mio pranzo mentre camminavo per la Gran Via.

Processed with VSCO with a6 preset
Boccadillo con Jamon Iberico

Tapas, tapas e ancora tapas. Cosa sono? Stuzzichini serviti insieme a una bevanda, preferibilmente birra. Ho mangiato delle ottime tapas al Lateral, un locale molto tranquillo e di buona qualità che ne prepara veramente di tutti i tipi. Sicuramente le mie tapas preferite sono state le crocchette con jamon iberico, a base di formaggio e patate con ovviamente il famoso prosciutto crudo.

Un altro piatto molto famoso, molto pesante ma tanto tanto buono è il Rabo De Toro, in italiano coda di toro. Mentre la mangiate, non fate caso al fatto che si tratti di coda perché non sembra affatto una coda. È mangiare un normalissimo piatto a base di carne! Alcuni lo servono come se fosse un pasticcio, intervallato da sottili strati di crepes croccanti e un bell’uovo fritto in cima.

Processed with VSCO with kp1 preset
El Rabo de Toro

A proposito di uova fritte, sanno cucinarle davvero bene. L’uovo viene inserito in gran parte dei piatti tipici e, sebbene non sia il caso abusarne in un’alimentazione sana ed equilibrata, gli spagnoli sembrano nati per preparare le uova. Non c’è stato un posto dove abbia mangiato delle uova brutte o mediocri.

Qualche consiglio su indirizzi utili per mangiare o fare un break:

  • La Mallorquina, pasticceria storica che gode di una vastissima varietà di dolci e torte. Si trova in puerta del Sol. Qui colazioni non instagrammabili ma buonissime.
  • Lateral per una buona cena a base di tapas, io sono andata in quello di Plaza Sta. Ana 12
  • I mercati sono un luogo molto gettonato sia per comprare qualcosa di buono e tipico e sia per mangiare dell’ottimo street food, io vi consiglio quello di San Miguel in Plaza De San Miguel 10.
Processed with VSCO with a6 preset
Mercato di San Miguel
Processed with VSCO with ke1 preset
Frutta al mercato di San Miguel

Non dimenticatevi, se volete ammirare lo skyline di Madrid a qualsiasi ora, la terrazza del Circulo De Las Bellas Artes, bisogna pagare un biglietto di 4 euro per salirvi ma ne vale assolutamente la pena e se siete fortunati potete rilassarvi un po’ al bar all’aperto godendovi un po’ di splendida vista sulla città.

Processed with VSCO with a6 preset
Vista dal Circulo De Las Bellas Artes

I madrileni, o forse gli spagnoli in generale, sono un popolo caldo e accogliente, sempre pronto a sorriderti e ad aiutarti. Non ho trovato una persona triste arrabbiata o scocciata. Un popolo che dà tanto e, spesso, non si aspetta nulla in cambio.

Ecco il mio racconto e i miei luoghi del cuore a Madrid, sicuramente non ho visto molte cose ma ho in programma una futura visita, magari in un periodo dell’anno più caldo (e magari con meno pioggia).

Baci baci,

Alessiarux

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...